Il vicino di casa misterioso

Foto 20-03-17, 09 33 47Partire subito con una chicca in infusione riguardante esclusivamente la città di New York non mi sembra prudente per la mia salute, preferisco non rischiare. Meglio cominciare piano, a piccole dosi e vedere come reagisce il corpo. È per questo motivo che l’articolo di oggi riguarda sì la grande mela, ma non solo; essa è affiancata al suo corrispettivo economico/culturale d’Europa e cioè Londra.

Allora cominciamo. Avete mai avuto la sensazione che il vostro vicino di casa sia un po’ misterioso? O che non apra mai le finestre? Non vi è mai capitato di dire: a me questa casa sembra disabitata…? Ecco, due casi simili e molto eclatanti si possono trovare in due tranquilli quartieri residenziali e benestanti delle rispettive città.

Il primo, Brooklyn – New York

Foto 20-03-17, 00 18 52

New York, Brooklyn, il 58 di Joralemon Street

Serie infinita di casette a schiera con quattro o cinque gradini a salire e magari un grazioso bow window al primo piano (solo al ricordo ho il magone…per colpa della serie tv “I Robinson” credo di averle fotografate TUTTE le case del quartiere, dalla promenade difronte a Manhattan fino ai confini con il Queens!). Prendetevi una bella mezza giornata, come ho fatto io, camminate senza una meta per Brooklyn Heights respirando a pieni polmoni l’aria intrisa di film famosi e serie tv. Quando arrivate in zona Joralemon Street cercate il n. 58, troverete una casetta come tantissime altre ma con due particolarità: le finestre oscurate e una strana serratura… ebbene il vicino qui non è misterioso, non esiste proprio! Come d’altronde tutto l’edificio! La facciata è ricostruita nei minimi dettagli, ma in realtà siete davanti al sorprendete ingresso di un enorme locale-impianto elettrico della metropolitana della città (linee 4 e 5) perfettamente mimetizzato con il contesto. Non ci credete? Date un’occhiata attraverso il buco della serratura. Osceno.

Il secondo, Paddington – Londra

Foto 20-03-17, 08 40 50

Londra, Paddington, il 23 e 24  di Leinster Garden, fronte e retro

A due passi da Hyde Park (e già sono sopraffatto dal formicolio alle gambe nel ricordare solo alcuni dei personaggi che lo hanno voluto come sede di una delle date dei propri tour, uno su tutti un certo Mick Jagger e il suo gruppo di cui non ricordo il nome), al 23 e 24 dell’elegante Leinster Garden street troverete un gradevolissimo palazzo bianco latte di cinque piani esattamente identico a tutto ciò che c’è attorno. Dando un’occhiata dalla via retrostante (Porchester Terrace) noterete che non esiste proprio nessun palazzo ma anche in questo caso solo la perfetta ricostruzione della sua facciata; al di sotto, a vista, ci sono due binari della metropolitana della city che scompaiono in un tunnel sotterraneo assieme ad una quantità indefinita di tubi ed impianti annessi. Nel lontano fine ‘800 la ragionevolissima amministrazione comunale, pianificando il tragitto dei treni, decise di eliminare il problema alla radice radendo al suolo le abitazioni e proseguire con i lavori. Meglio non contraddirli direi.

Ogni città ha i propri luoghi particolari e i propri “passaggi segreti”, ne esistono a centinaia e tutti mi mandano completamente fuori di testa. Prima o poi li scopriremo tutti, è una promessa!

A sinistra: foto storica del cantiere di Paddington, Londra. A destra: foto dal buco della serratura al 58 di Joralemon Street, New York.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...