Rucker Park, La Mecca dello street basket

rucker05Parlare di New York è molto dura, le ferite si riaprono, sanguinano e i ricordi del viaggio fanno venire il mal di testa. Facciamoci forza l’un l’altro però e cominciamo il racconto. La spedizione questa volta ci porta ad Harlem (mamma che fitta!), profondamente Harlem, il confine con il Bronx è lì a due passi; siamo al Holcombe Rucker Park, per gli appassionati La Mecca della pallacanestro di strada.
Il playground, che prende il nome dal veterano di guerra Holcombe Rucker, ha tutto ciò che ci deve essere: la classica recinzione di rete metallica, graffiti spaziali (oppure chiamiamole opere d’arte, fa lo stesso) sul muro di cemento, gradoni spartani per assistere alle partite, gruppo di ragazzotti afroamericani che giocano a pallacanestro a un livello fuori dalla grazia di Dio, tutti attorno palazzoni color nocciola con un sacco di finestre e là dietro, sullo sfondo, il mitologico Yankee Stadium… che dire, vorrei essere seppellito qui.

Il luogo è famosissimo per la gente che intende di basket perché qui, ogni estate dal 1947, si svolge il più grande e importante torneo di street basket che si conosca, l’Holcombe Rucker Tournament, al quale partecipano le migliori squadre di New York – e di conseguenza del pianeta – con spesso e volentieri la partecipazione di qualche marziano dell’NBA del calibro di Kobe Bryant (grazie e arrivederci), Kareem Abdul-Jabbar, Julius “Doctor J” Erving, Wilt Chamberlain (Mr. 100 punti in un’unica partita di pallacanestro, si va bene ciao!) e addirittura Sua Maestà Michael Jeffrey Jordan (“…indiscutibilmente il più grande giocatore di pallacanestro di tutti tutti i tempi”, come afferma il maestro Federico Buffa).

Per raggiungere questo posto magico, non fate come il turista medio che prende la metro Linee B e D in direzione Bedford Park blvd fermata 155 street-8 Avenue e se lo trova difronte alla faccia; intraprendete piuttosto una piccola marcia di avvicinamento, un piccolo pellegrinaggio gustandovi quello che vi circonda. Salite allora sulla Linea 4 in direzione Woodlawn e abbandonate il mezzo alla fermata sopraelevata 161 street-Yankee Stadium, lasciatevi prendere a cazzotti dalla monumentale facciata del più famoso stadio d’America, mangiatevi un hamburger al fast food lì davanti, con annessa foto di rito alla strada che passa sotto la metro, oltrepassate il Macomb’s Dam Bridge (travi di ferro e bulloni arrugginiti ovunque) e senza accorgervene arriverete a destinazione.

Ah! Chicca nella chicca! La stazione dello Yankee Stadium è una strutturina in ferro facente parte della vecchia linea sopraelevata dei treni risalente al 1917 ed è la più trafficata del Bronx… sento la tempesta che gira vorticosamente, meglio concludere qui l’articolo e, per piacere, al turista medio di prima – che magari non sale a vedere il panorama dall’Empire State Building perché c’è coda – non dite nulla della stazione, tanto non serve a niente.

Davide, l’altro autore di questo blog, che in questi giorni si trova a New York (maledetto!), ha gentilmente fatto per voi il percorso descritto. Le foto le vedete nell’articolo.

Aggiornamento (scritto da Davide)
32236d4f-cfbe-4478-8414-755eb93abf24Ebbene sì, trovandomi a New York (in questo momento scrivo dalla mia stanza e sta passando un treno sferragliante sulla sopraelevata davanti alla finestra), approfittandone per fare solo per voi il pellegrinaggio descritto da Mauro con estrema sofferenza, ho pensato bene di aggiungere un’ulteriore tappa, già che c’ero. Anziché partire dallo Yankee Stadium sono sceso alla fermata della 181sima (Linea 1), ho attraversato a piedi il ponte sul fiume Harlem (vista di Manhattan in lontananza da capogiro) e in un tragico istante mi sono ritrovato nel Bronx. Qui mi sono fiondato a un indirizzo ben preciso: 1520 di Sedgwick Avenue, prima di proseguire per lo Yankee Stadium e il Rucker Park. Il motivo? Ve lo racconta Federico Buffa nel video che vedete di seguito. Roba da non dormirci la notte:

Annunci

2 pensieri su “Rucker Park, La Mecca dello street basket

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...