Lo schiaffo della settimana #13

ArtboardA volte capita che una canzone nata come cover, reinterpretazione, di un’altra, riesca talmente bene da surclassare l’originale. Mi rendo conto di avventurarmi nel campo dei gusti personali, ma a mio avviso la versione di Hurt – brano dei Nine Inch Nails – rieseguita da Johnny Cash, possiede una potenza tale da rientrare a pieno titolo in questa categoria di canzoni.

L’inconfondibile voce di Cash e un arrangiamento essenziale, accompagnati da un videoclip fortemente evocativo della vita della leggenda in questione, sono un mix a cui è impossibile resistere. Pochi mesi dopo l’uscita di Hurt come singolo, Johnny Cash muore, rendendo di fatto questa intensa interpretazione il proprio testamento musicale.

Pare che lo stesso Trent Reznor, autore del brano, con ancora la guancia dolorante per lo schiaffo ricevuto dal primo ascolto della cover, abbia dichiarato: «Non è più la mia canzone, è diventata la sua». Amen, fratello!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...